Teatro Italia Roma
17703
post-template-default,single,single-post,postid-17703,single-format-standard,bridge-core-3.0.1,qode-page-transition-enabled,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-28.7,qode-theme-bridge,disabled_footer_top,qode_header_in_grid,wpb-js-composer js-comp-ver-6.8.0,vc_responsive
 

Teatro Italia Roma

Rimanere nei cuori di chi amiamo è il desiderio più grande e nel mondo dell’arte è lasciare un segno delle nostre creazioni.
Josè Van Roy Dalì, artista e critico d’arte e figlio del grande e famoso Salvador, ha recensito la mia opera “La libertà”.

“L’opera della Salomè si erge come un poderoso tributo visivo alla potenza e alla forza dell’idea di libertà. Questa creazione artistica offre uno sguardo penetrante e coinvolgente sul concetto di libertà, trasportando lo spettatore in un viaggio emotivo e intellettuale attraverso un linguaggio astratto e un uso audace del colore. L’artista, con maestria ed audacia, esplora il tema della libertà attraverso una composizione che affascina sia l’occhio che l’immaginazione. La tavolozza di colori utilizzata è un tripudio di tonalità intense e vibranti, che catturano l’attenzione e stimolano i sensi. I colori applicati con gesti decisi e sicuri, creano un effetto dinamico e tridimensionale sulla tela, invitando lo spettatore a immergersi completamente nell’opera e a esplorare i molteplici significati e interpretazioni della libertà. L’opera non si limita a rappresentare la libertà in senso letterale, ma si eleva a una profonda riflessione sul concetto stesso di libertà e sulle molteplici forme in cui può manifestarsi.”

Josè Van Roy Dalì
21 giugno 2024
Teatro Italia, Roma.

Hanno partecipato all’evento:

  • Sandro Serradifalco direttore artistico e Presidente della Fondazione Effetto Arte,
  • Leonarda Zappulla Critico d’arte,
  • e le Curatrici Maria e Sonia Di Pasquale.

Gallery

Videogallery